Usa: aumenta import per vettori più piccoli

vettori
LIVORNO - I principali vettori che operano servizi container da e per gli Stati Uniti hanno visto diminuire i loro volumi nei primi cinque mesi dell'anno, mentre una manciata di vettori di nicchia più piccoli, sono riusciti a fare progressi in questo difficile periodo. Secondo una classifica pubblicata da joc.com, Cma Cgm e la sua controllata Apl, il quarto vettore più grande al mondo per capacità della flotta, hanno gestito la quota maggiore delle importazioni ed esportazioni containerizzate statunitensi fino a Maggio, con Maersk Line e Mediterranean Shipping Co. che seguono da vicino. Cosco Shipping, insieme ad Oocl e Ocean Network Express (ONE), completano la lista dei primi cinque vettori che hanno mantenuto approssimativamente la stessa quota nel totale degli scambi degli Stati Uniti che avevano nello stesso periodo del 2019, pari al 62% poiché i volumi trasportati dai primi cinque vettori sono diminuiti del 7,8% su base annua. Nel tent...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar