Vado, posizionato il primo cassone della nuova diga

VADO - Nel porto di Vado Ligure è stato con successo collocato il primo dei quattro nuovi blocchi che formeranno la struttura di blocco. L'intera operazione è durata circa 7 ore e ha coinvolto 3 rimorchiatori, una chiatta e diversi natanti di supporto che hanno scortato l'elemento fino alla sua posizione pianificata al largo della costa di Vado. Successivamente sono iniziate le operazioni di riempimento per far "affondare" il blocco, composto da circa 13.000 metri cubi di calcestruzzo e alto 26 metri, sulla base in materiale lapideo precedentemente costruita a una profondità di 24 metri. La prossima fase dei lavori prevede la posa degli altri tre nuovi elementi strutturali insieme ai restanti 13 che costituiscono la struttura di blocco attuale e che saranno spostati e riposizionati. Una volta completata, la diga nella sua nuova configurazione avrà un'imboccatura di accesso più ampia di oltre 150 metri,...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

donne
Porti

Donne nei porti: Italia ancora indietro

ROMA – L’ultima donna presidente di un’Autorità di Sistema portuale italiana è stata Carla Roncallo alla guida di La Spezia e Marina di Carrara prima di passare ad Art nel…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar