Connect with us

Porti

Al TCR 80 nuove prese reefer

Così Terminal Container Ravenna ne avrà 250

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

prese reefer
RAVENNA - Con 80 nuove prese reefer, il Terminal Container Ravenna continua ad aumentare la propria offerta dedicata alla supply-chain delle merci deperibili. TCR - Terminal Container Ravenna conferma così la propria vocazione di porto speciale per prodotti speciali e polo di eccellenza per la movimentazione di merci deperibili o che richiedano trasporto a temperatura controllata. Per questo investe importanti risorse per garantire il miglior livello di servizio possibile, grazie ad una nuova struttura che andrà ad incrementare il numero di prese dedicate all’alimentazione dei contenitori reefer. Con la nuova struttura, il numero totale di prese reefer arriverà a 250 unità. Si tratta di un numero considerevole, in rapporto alle dimensioni del terminal ravennate del Gruppo Contship Italia, che in questo modo potrà garantire la continuità del servizio di alimentazione, anche durante i picchi di lavoro legati alla peak season. Secondo Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Il porto di Ancona dopo l’incendio

Giampieri: “Cogliere l’opportunità per modernizzare lo scalo”

Avatar

Pubblicato

il giorno

il porto dorico porto di ancona
ANCONA – Il porto di Ancona non perde tempo e dopo l'incendio che lo scorso 16 Settembre ha colpito l'area ex Tubimar, cerca di ripartire nel più breve tempo possibile. Il primo passo lo fa riunendo Autorità di Sistema portuale del mar Adriatico centrale, Capitaneria di porto e Comune di Ancona, associazioni di categoria, sindacati e operatori portuali per un confronto sulla strategia da definire per il futuro della zona produttiva logistica. A coordinare le tante voci intervenute, il presidente dell'AdSp Rodolfo Giampieri e il segretario generale Matteo Paroli, che hanno aggiornato i presenti su quanto già fatto fino a oggi. L'idea condivisa da tutti è che è necessario più che mai un lavoro unitario che definisca una strategia per l’area logistica nel minor tempo possibile tutelando il lavoro delle imprese e l’occupazione. Richieste a cui è giunta la rassicurazione dei vertici dell’Autor...
Continua a leggere

Porti

HHLA investe nel porto di Trieste

Angela Titzrath: significativo ampliamento della nostra rete portuale e intermodale

Avatar

Pubblicato

il giorno

HHLA investe
TRIESTE - HHLA investe nel porto di Trieste. Con una quota del 50,01%, Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) acquisisce infatti la maggioranza del terminal multifunzionale “Piattaforma Logistica Trieste” (PLT) nel porto di Trieste. Il relativo accordo è stato sottoscritto il 28 Settembre. Dal punto di vista contrattuale e organizzativo, l’investimento fa capo alla società HHLA International GmbH. Con questa partecipazione nell’Adriatico, HHLA si posiziona in un mercato in forte crescita che offre buone opportunità di sviluppo grazie alla sua posizione strategica. Dopo Odessa (Ucraina) e Tallinn (Estonia), questo è il terzo porto che vede la partecipazione di HHLA al di fuori di Amburgo. Come evidenziato da Angela Titzrath, amministratrice delegata di HHLA: “Negli anni passati la regione adriatica si è sviluppata in modo molto dinamico. Trieste è il porto più settentrionale del Mediterraneo e al contempo lo sbocco a sud dell’Europa ...
Continua a leggere

Porti

Trieste: HHLA nuovo socio della Piattaforma Logistica

Domani la firma e la fine dei lavori alla presenza del ministro Patuanelli

Avatar

Pubblicato

il giorno

della Piattaforma
TRIESTE - HHLA è il nuovo socio della Piattaforma Piattaforma Logistica di Trieste. L'operatore terminalistico del porto di Amburgo, HHLA, (Hamburger Hafen und Logistik AG) ha infatti deciso di investire a Trieste siglando un accordo con i soci ICOP e Francesco Parisi per entrare nel capitale di PLT. Si delinea così la creazione di un gruppo leader in Europa, in grado di sviluppare a Trieste un terminal a servizio del sistema mare-ferro dei paesi dell’Europa centro orientale, con l’obiettivo strategico di integrare le reti logistiche e portuali del nord e sud Europa. Alla fine dell’anno, infatti,  l’operatore tedesco sottoscriverà un aumento di capitale esclusivo, diventando il primo azionista di PLT. La firma coincide con la fine dei lavori di costruzione della piattaforma logistica, che rappresenta una delle più grandi opere marittime costruite in Italia negli ultimi dieci anni. Per l’occasione è stata organizzata una cerimonia che si svolgerà domani, 30 Settembre, alla presenz...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi