Connect with us

Shipping

Emendamenti Decreto Rilancio preoccupano Alis

Di Caterina: si rischia di ledere la competitività del settore marittimo, aumentando i costi per gli armatori

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Decreto Rilancio
ROMA - Alis preoccupata del Decreto Rilancio, "esprime preoccupazione nei confronti degli emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto in materia di trasporto marittimo, che di fatto modificano l’articolo 16 della Legge 84/94 introducendo specifiche autorizzazioni per l’esercizio delle operazioni portuali, da effettuarsi all’arrivo o alla partenza delle navi”. Lo dichiara il direttore generale di Alis Marcello Di Caterina in riferimento agli emendamenti presentati nell’iter di conversione in legge del cd. Decreto Rilancio, con specifico riferimento a quello riguardante l’inserimento di un articolo 199-bis rubricato “Norme in materia di operazioni portuali”. “Siamo contrari all’approvazione di queste modifiche in quanto riteniamo che non tutelino il diritto all’autoproduzione, garantito agli operatori economici dall’articolo 9 della legislazione antitrust, la legge n. 287/1990, e quindi anch...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping

Gruppo Grendi: crescono le quote rosa

Sui 15 ruoli apicali, 6 sono ricoperti da donne

Avatar

Pubblicato

il giorno

gruppo Grendi: potenziare la linea Marina di Carrara - Cagliari, nella foto lAD Costanza Musso
GENOVA - Anche il primo bimestre del nuovo anno si dimostra positivo per il Gruppo Grendi guidato da Costanza Musso e Antonio Musso e specializzato nel trasporto marittimo e nella logistica con un aumento delle merci trasportate e distribuite del 20% rispetto al 2020 e del 25% rispetto al 2019. Conseguenza, spiegano dalla società, degli investimenti rilevanti nelle infrastrutture che caratterizzano l’offerta integrata di Grendi tra cui la nuova piattaforma distributiva di Olbia con quasi 2.000 metri quadri e l’ampliamento del magazzino di raccolta dell’interporto di Bologna di oltre 5.000 metri quadri. In totale oggi il Gruppo Grendi è in grado di offrire oltre 12.000 metri quadri di magazzini di raccolta, 20.000 di magazzini di distribuzione in Sardegna e altrettanti metri quadri nelle 8 piattaforme distributive nel Sud I...
Continua a leggere

Shipping

Servizio diretto Tarros per la Libia

Dal 22 Marzo 2021 con cadenza ogni 14 giorni

Avatar

Pubblicato

il giorno

LA SPEZIA - Il Gruppo Tarros annuncia il prossimo avvio di un nuovo servizio diretto per la Libia. Era l’aprile 1975 quando la Vento di Ponente ha effettuato il primo viaggio verso Tripoli- Bengasi trasportando 175 container. Da allora il Gruppo Tarros ha garantito un servizio continuo a disposizione della popolazione e del mercato. Oggi prosegue l’investimento del Gruppo Tarros per incrementare i servizi destinati al mercato Italia-Libia con il nuovo servizio ILE, che avrà effetto a partire dal 22 Marzo 2021 con cadenza ogni 14 giorni. Danilo Ricci, Direttore Generale Tarros: "Siamo lieti di poter essere a fianco all’industria italiana e al popolo libico con un servizio diretto, affidabile, efficiente per la Libia". Ogni giorno il Gruppo Tarros, grazie al lavoro dei suoi 610 dipendenti, collega con le sue navi e i suoi mezzi le diverse sponde del Mediterraneo, 16 paesi, 31 porti e oltre 450 milioni di persone. Offre un servizio personalizzato ad ogni esige...
Continua a leggere

Shipping

Gara bacini: sospesa l’assegnazione ad Azimut

Udienza di merito l’8 Giugno. Possibile eventuale appello

Avatar

Pubblicato

il giorno

assegnazione bacini di
LIVORNO - Un altro significativo capitolo della grottesca vicenda che investe l’assegnazione del comparto bacini di carenaggio nel porto di Livorno è stato scritto ieri a Firenze, dove i giudici della seconda sezione del Tar per la Toscana hanno accolto l’istanza di sospensiva interinale presentata dalla Jobson group avverso la comunicazione con cui l’Authority la informava della scelta di assentire in concessione i bacini ad Azimut Benetti che, nelle ultime settimane aveva presentato un ricorso incidentale. La decisione di sospendere il rilascio della concessione congela, di fatto, una situazione che, dal 2015, anno in cui fu bandita la gara, aveva visto, fra innumerevoli rinvii, una serie di documentate denunce da parte della Jobson in relazione a gravi alterazioni del teatro di gara e – bisogna dire – leggendo l’articolatissimo ed ancor meglio documentato ricorso delle multinazionale spezzina, era...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi