“Da Londra a Firenze: quando sull’Arno c’erano le navi”: il libro di Ruggero Chiosi

libro

LIVORNO – L’autore, Ruggero Chiosi, nacque a Livorno nel secolo scorso. Ha vissuto a Firenze per quarant’anni e poi si è trasferito a Livorno per lavorare nel campo della logistica marittima. Ha girato mezzo mondo e ha conosciuto mondi e costumi diversi. Come scrittore è autodidatta, comunque ha scritto una ricerca su “Livorno e i Lazzeretti”, un libro di racconti dal titolo: “L’uomo di sasso e altri racconti d’amore, guerra, viaggi, mare e varia umanità” e l’attuale “Da Londra a Firenze quando sull’Arno c’erano le navi”. Il romanzo, totalmente inventato, ma plausibile per l’epoca in cui si svolge, fine Settecento e primi anni dell’Ottocento, di due giovani che si innamorano e costruiscono il loro amore in mezzo alle lotte politiche e alle guerre provocate dalla Rivoluzione francese e da Napoleone. Lo scenario è la Toscana, il mare Mediterraneo e gli oceani nei quali la Marina Britannica era la padrona incontrastata (o contrastata con difficoltà) dalla Francia e dai suoi alleati.

La giovane donna ha un carattere forte, determinato importante, molto moderno, che sfodera per costruire la nuova famiglia nonostante i grandi cambiamenti che dovrà affrontare senza l’aiuto del marito occupato a combattere Napoleone sul mare. È innamorata di suo marito e lui di lei. Egli soffre maledettamente per il tempo che trascorre lontano, in mare e spesso in battaglia e sempre con il pensiero alla famiglia, i figli possono nascere mentre lui è lontano e quindi senza poter offrire il proprio conforto e l’eventuale aiuto. La storia comincia quando Il capitano inglese sbarca a Livorno per poi proseguire a Firenze con un carico di lana grezza da consegnare all’arte della Lana e della seta ancora vivacemente sul mercato mondiale. L’incontro con la donna avviene a Pisa e si concretizza a Firenze allo sbarco della merce che ha viaggiato su barche a vela chiamate navicelli. A Firenze il capitano scopre che la donna è la figlia del Principe Corsini, uno dei capi della consorteria dell’arte della lana e della seta. Uomo d’arme al servizio del Papa e influente alla corte dei Lorena a Firenze. Problemi commerciali, politici e amorosi si intrecciano. Poi la minaccia dell’invasione della Toscana da parte di Napoleone sconvolge tutti i piani e il capitano si ritrova di nuovo sul mare a combattere la marina Napoleonica, la tratta degli schiavi, ad avere una famiglia e a combattere al fianco dell’Ammiraglio Nelson nella battaglia di capo Trafalgar. Nella seconda parte del libro sono riportati documenti dell’epoca, fotografie, la descrizione di Livorno, Pisa, Firenze la favolosa crociera sull’Arno e la integrale costituzione Livornina emanata nel 1593 da Ferdinando I De’ Medici.

Segue un’approfondita bibliografia.

Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar