Connect with us

Shipping

Msc rinuncia alla Northern Sea Route

Diego Aponte: dobbiamo proteggere l’ambiente marino

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

Msc rinuncia
GINEVRA - Msc rinuncia alla Northern Sea Route. La Mediterranean Shipping Company, ha infatti annunciato la decisione di non voler utilizzare l’Artico come nuova scorciatoia tra il Nord Europa e l’Asia, ma di concentrarsi sul miglioramento delle performance ambientali sulle attuali rotte commerciali. La rotta del Mare del Nord si trova interamente nelle acque del Mar Glaciale Artico ed è stata sperimentata da altre compagnie marittime che cercano di sfruttare lo scioglimento dei ghiacci causato dal riscaldamento globale. Ma i manager di Msc sono convinti che i 21 milioni di container che la compagnia movimenta ogni anno, possano essere trasportati in tutto il mondo senza attraversare questo corridoio Artico. “In quanto azienda responsabile, con un patrimonio nautico di lunga data e passione per il mare, Msc ritiene che lo sciogliemento dei ghiacci in Artico sia veramente inquietante. Ogni diminuzione del livello egli oceani è prezioso e il ...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping

ECSA sostiene la Neptune Declaration

Siglata anche da 4 armatori italiani per porre fine a crisi cambio equipaggio

Avatar

Pubblicato

il giorno

Neptune Declaration
ROMA - A nome dell'industria marittima europea, l'ECSA sostiene pienamente la Neptune Declaration che rappresenta il nuovo impegno dello shipping globale di sollecitare i responsabili politici a porre fine alla crescente crisi del cambio di equipaggio. Come sottolinea Confetra, sono oltre 300 tra aziende e organizzazioni leader dell'industria marittima mondiale che hanno firmato la Neptune Declaration sul benessere dei marittimi con la quale si intende richiamare l’attenzione sulle questioni umanitarie e le difficoltà che i marittimi devono affrontare a causa delle restrizioni implementate per controllare la pandemia da Covid-19, richiamando l’esigenza di una responsabilità condivisa per risolvere la crisi globale del cambio dell'equipaggio che ha lasciato centinaia di migliaia di marittimi bloccati a mare. Tra i primi 300 firmatari, figurano le organizzazioni internazionali Bimco, Intercargo, Intermanager, Iacs, Ics, Iumi e Intertanko. Nonch...
Continua a leggere

Shipping

Rigettata l’istanza di sospensiva cautelare della Livorno Porto 2000

Nella valutazione degli interessi “appare prevalente quello diretto a mantenere integra la concreta situazione in atto” 

Avatar

Pubblicato

il giorno

#Livorno operativo livorno porto 2000
LIVORNO - “……...nella valutazione comparativa degli interessi a fronte delle rispettive esigenze cautelari appare prevalente quello diretto a mantenere integra la concreta situazione in atto, ……... l’istanza cautelare va respinta”. Più limpido e lineare di così… Con tale formula particolarmente chiara nella sua concretezza giuridica, i giudici della quinta sezione del Consiglio di Stato, lo scorso 21 Gennaio, hanno rigettato l’istanza di sospensiva cautelare che la società Livorno Porto 2000 aveva presentato in margine al ricorso proposto per la riforma della sentenza n. 1839/2020 con cui il Tar per la Toscana aveva respinto due ricorsi (508/19 e 995/19, con motivi aggiunti), presentati dalla stessa Porto 2000 contro l’AdSp del mar Tirreno settentrionale, nei confronti della Sintermar Darsena Toscana (Sdt) per l’annullamento di tre provvedimenti dell’Authorit...
Continua a leggere

Shipping

La Grande Texas potenzia il Gruppo Grimaldi

Seconda delle tre navi attese per Gennaio

Avatar

Pubblicato

il giorno

grande texas
NAPOLI - Come ci aveva annunciato Emanuele Grimaldi nell'intervista di qualche settimana fa, il mese di Gennaio rappresenta per il Gruppo Grimaldi un primato, con tre nuove navi che entrano nella flotta: dopo la Eco Barcelona, viene oggi presa in consegna la Grande Texas. Sesta di una serie di sette unità car carrier commissionate al cantiere cinese Yangfan di Zhoushan, la Grande Texas è una una Pure car & truck carrier (Pctc) lunga 199,90 metri e larga 36,45, per una stazza lorda di 65.255 tonnellate e una velocità di crociera di 19 nodi. La nave, che batte bandiera italiana, è tra le unità Pctc più grandi sul mercato: può, infatti, trasportare circa 7.600 Ceu (Car Equivalent Unit) o in alternativa 5.400 metri lineari...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi