“Riportare ‘a civiltà’ le demolizioni navali”

LIVORNO - Nereo Marcucci, presidente di Pim, Piombino industrie marittime, racconta il percorso che ha portato la società ad essere la prima ad operare “demolizioni navali in modo ecocompatibile e socialmente accettabile”. Un'attività difficile perchè, mette in evidenza Marcucci, “c'è una concorrenza vergognosa che usa mezzi e modalità discutibili. Dopo l'intervento della Comunità europea, Pim è la prima realtà che applica il nuovo regolamento per riportare 'a civiltà' le demolizioni navali”. Proprio pochi giorni fa, Pim si è vista erogare per la propria attività, un finanziamento di 5,5 milioni di euro da Intesa Sanpaolo. “È la conseguenza dell'accordo tra diversi ministeri per dare nuove opportunità a Piombino che, come è noto, vive una crisi siderurgica dirompente”.
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar