Crisi Mar Rosso, Coldiretti e Banca d’Italia fanno i conti

mar rosso noli aspides
ROMA - La crisi nel Mar Rosso sta infliggendo colpi pesanti alle aziende italiane, coinvolgendo diversi settori economici, dall'industria petrolifera-energetica al manifatturiero, senza risparmiare nemmeno il comparto agroalimentare. Coldiretti lancia l'allarme sull'export agroalimentare "made in Italy" in Asia, evidenziando che nel 2023 ha raggiunto i 5,5 miliardi di euro, di cui quasi il 90% viene trasportato via mare. Gli attacchi degli Houthi dello Yemen nel Mar Rosso hanno generato difficoltà nella navigazione, costringendo le rotte marittime a evitare il Canale di Suez. Ciò ha comportato aumenti significativi nei costi dei trasporti marittimi e nei tempi di percorrenza. "Una situazione che impatta pesantemente – sottolinea la Coldiretti – sui prodotti deper...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Economia, Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Ferrobonus e Ecobonus
LogisticaShipping

Giachino riconfermato Presidente di Saimare

GENOVA – Bartolomeo Giachino riconfermato a capo di una delle società leader nelle spedizioni marittime: la Saimare. “L’assemblea degli azionisti, già la settimana scorsa, mi aveva riconfermato la carica di Presidente.…
grimaldi
Shipping

Great Abidjan consegnata al Gruppo Grimaldi

ULSAN  – Si è aggiunta alla sempre più grande e moderna flotta del Gruppo Grimaldi la Great Abidjan, quarta di sei unità ro-ro multipurpose dell’innovativa classe “G5” commissionate al cantiere…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi