Diga di Genova, si rischia di partire in ritardo?

diga foranea di genova
GENOVA - Altro ostacolo nel già 'incidentato' percorso burocratico (di pochi mesi fa, il cambio in corsa delle nomine degli esperti chiamati alla valutazione delle proposte tecnico-economiche) del progetto per la nuova diga nel porto di Genova. E' notizia di qualche ora fa infatti il ricorso di sospensiva al Tar avanzato del consorzio Eteria guidato dalle imprese di Gavio e Caltagirone, sfidanti nella corsa all'assegnazione dei lavori per l'opera più importante prevista dal Pnrr in Italia e per il cui cantiere (appalto del valore di un miliardo di euro per una diga lunga 6,2 km e profonda 50 metri che sorgerà più a largo di 450 metri rispetto all'attuale, utile a rendere il porto di Sampierdarena accogliente p...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi