Interporto della Toscana Centrale, nuovo piano industriale

interporto ferrobonus
PRATO - Quadruplicare entro il 2025 il numero di treni merci all’interno del terminal intermodale di Prato e produrre 2,8 milioni di kilowattora di energia green grazie al nuovo sistema di impianti fotovoltaici. Sono i due principali obiettivi del nuovo piano industriale dell’Interporto della Toscana Centrale approvato in questi giorni dal consiglio d’amministrazione. Una progettualità che dovrà traghettare l’infrastruttura di Prato verso la fine del 2025 quando ci sarà lo sblocco delle gallerie della Direttissima e si apriranno nuovi scenari di collegamento col nord Italia e il nord Europa. A fare il punto a un anno dal suo insediamento è l’amministratore delegato dell’Interporto della Toscana Centrale, Antonio Napolitano. “Assieme al consiglio d’amministrazione abbiamo fatto la verifica del primo anno di lavoro – spiega Napolitano -, e poi abbi...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Logistica

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar