Animali pericolosi in porto: come comportarsi?

veneto commercio estero Advisor
LIVORNO - Cosa deve fare un lavoratore portuale o l'addetto di un magazzino che maneggiando merce o ispezionando un container proveniente da un paese straniero incappasse in animali poco rassicurante...un ragno o in uno scorpione ad esempio? La risposta arriva da una nuova procedura operativa messa appunto dall'AdSp del mar Tirreno settentrionale per fronteggiare le diverse situazioni generate dalla presenza di animali pericolosi sia in stiva, a bordo di una nave, che dentro un carico oggetto di spedizioni internazionali depositato in magazzino. A Livorno sono ormai diversi i casi di rinvenimento di animali potenzialmente pericolosi per l'uomo. Nel 2020, ad esempio, furono trovati dagli addetti ai lavori un serpente a sonagli e un ragno delle banane, entrambi provenienti dal Sud America. Evento ancora più recente è il ritrovamento, all'interno di un container contenente tronchi di noce nero provenient...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

“Tavolo del mare” grimaldi Tdt
Porti

La risposta del Gruppo Grimaldi sul Tdt

NAPOLI – Dopo la giornata di oggi che ha visto il confronto dell’organo di partenariato dell’AdSp, richiesto dalle segreterie Filt Cgil, Uiltrasporti e Fit Cisl, e lo scontento dei lavoratori…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar