Connect with us

Autotrasporto

Autotrasporto: aumento deduzioni farà risparmiare fino a 2 mila euro

Col passaggio dai 38 ai 51 euro, benefici per i trasportatori

Avatar

Pubblicato

il giorno

accordo europeo deduzioni
ROMA – Dopo l'approvazione dell'aumento delle deduzioni forfetarie delle spese non documentate per gli autotrasportatori che effettuano personalmente i trasporti in conto terzi oltre il confine del comune dove è registrata la sede dell’impresa, passate da 38 a 51 euro, CNA Fita (Unione nazionale imprese di trasporto) esprime grande soddisfazione. L’importo di 51 euro, che si riferisce al periodo di imposta 2017, accoglie le richieste della categoria avanzate dalla stessa confederazione. Per quanto riguarda la deduzione per i trasporti effettuati all’interno del comune, dove è registrata l’impresa, la decisione è fissata per 17,85 euro. “In base alle nostre stime -spiega il presidente di CNA Fita, Patrizio Ricci- i trasportatori che avranno i requisiti richiesti potranno beneficiare di una riduzione complessiva del carico fiscale,...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Autotrasporto

Autostrade per l’Italia: dati errati sulla Gronda

Secondo la società l’analisi costi-benefici propone alternative irrealizzabili

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

autostrade per l'italia
ROMA – Autostrade per l'Italia ha diffuso un comunicato dove denuncia che “l'analisi costi-benefici della Gronda pubblicata sul sito del Mit è caratterizzata da errori macroscopici, soluzioni tecniche irrealizzabili, valutazioni dei dati del tutto arbitrarie”. Secondo la società l'uso dei parametri non sarebbe corretto e su questo si riserva azioni legali a propria tutela, ma nonostante tutto le conclusioni risulterebbero positive “confermando -si legge- la netta prevalenza dei benefici sui costi dell'opera”. Se l'analisi costi-benefici venisse presa in considerazione ritarderebbe la sua realizzazione, per Autostrade per l'Italia “fortemente voluta dalla comunità genovese, dalle istituzioni locali e dall'intero mondo produttivo”. La società elenca quelle che a suo parere sono le tre principali in i...
Continua a leggere

Autotrasporto

Toninelli ci ripensa? “La Gronda si farà”

In una nota accusa la Lega di aver mandato all’aria le riforme necessarie

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

linee programmatiche Commissione Ambiente camera la gronda
ROMA- “La Gronda si farà e grazie al lavoro istruttorio del Mit sarà realizzata nei termini in cui è davvero utile a Genova e a tutti i cittadini italiani”. Il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli interviene inviando una nota dopo la pubblicazione online dell'analisi costi benefici sull'opera. Analisi che, si leggeva nelle conclusioni dei tecnici, suggeriva che si effettuassero approfondimenti “con il coinvolgimento dei soggetti interessati, per una valutazione più puntuale delle alternative di progetto”. Se in un primo momento sembrava dunque che il ministero guidato da Toninelli fosse per un no deciso per la Gronda, la dichiarazione di pochi minuti fa apre invece uno spiraglio sulla volontà di realizzarla. “La Lega -continua la nota del ministro- taccia e badi a re...
Continua a leggere

Autotrasporto

Gronda, Toti: colpo di coda di Toninelli

Per Autostrade la decisione è ”di una superficialità sconcertante”

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

colpo di coda
LIVORNO - ”Il colpo di coda di Toninelli!”. Così, il governatore della Liguria ha definito su Facebook la bocciatura del progetto della Gronda di Ponente di Genova e dell’interconnessione A7-A10-A12 da parte del ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Sconcertati anche i vertici della Società Autostrade. Ricordiamo che nella relazione costi-benefici pubblicata sul sito del Mit, è stimato anche il costo, pari ad un miliardo di euro, dovuto per un eventuale scioglimento del contratto per i lavori affidati a Società Autostrade. Giovanni Toti, sulla sua pagina Facebook, oltre ad aver definito la bocciatura della Gronda ”Il colpo di coda di Toninelli!”, ha aggiunto: ”Anche se il governo non esiste più, il ministero delle Infrastrutture a guida grillina boccia la Gronda di Genova, un progetto già fatto e che gli italiani stanno già pagando. Anzi, molte persone e molte aziende sono già state espropriate perché il cantiere sarebbe già dovuto par...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi