Cappellacci chiede a Ue zona franca

CAGLIARI - «Chiediamo all’Europa un giusto riconoscimento che compensi lo svantaggio oggettivo derivante dalla condizione di insularità», ha detto il presidente della Regione, Ugo Cappellacci, dopo aver consegnato alla Rappresentanza Italiana dell’Ue, a margine dell’incontro con l’ambasciatore Nelli Feroci, una copia delle richieste della Regione alla Commissione europea sull’attivazione delle zone franche.
«Le imprese che operano in Sardegna - ha aggiunto il governatore - devono esser poste in condizione di operare alla pari con quelle della concorrenza italiana ed europea. Per questo occorre una misura, come la zona franca integrale, che controbilanci i maggiori costi sopportati per l’energia e i trasporti e che consenta alle imprese di avere l’ossigeno per superare la crisi e creare nuova occupazione. Condurremo questa battaglia in ogni sede nazionale e comunitaria. E’ una questione cruciale per ridare speranza ai territori, alle famiglie e a tutti gli attori del nostro s...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Nessun risultato trovato.

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi