Caro frutta e verdura: non è colpa del trasporto

frutta
ROMA - Tutti ci siamo accorti dei prezzi alle stelle di frutta e verdura degli ultimi periodi, rincari che si aggirano intorno al 20%. La colpa, ci tiene a sottolineare Assotir, non è, al contrario di quello che avrebbe affermato Coldiretti, di un presunto aumento delle tariffe dei trasporti, anche perché il costo dell’autotrasporto incide per appena qualche centesimo sul prezzo di un chilo di frutta.

“A subire le conseguenze dei rincari di benzina e gasolio -scrivono in una nota da Coldiretti- è l’intero sistema agroalimentare dove i costi della logistica arrivano ad incidere attorno ad 1/3 sul totale dei prezzi al consumo per frutta e verdura in un Paese come l’Italia dove l’88% delle merci per arrivare sugli scaffali viaggia su strada”.

In Italia, aggiungono la situazione aggrava anche il gap competitivo a causa dei ritardi infrastrutturali: il costo m...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Logistica

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

campania zes unica interporto campano
Logistica

Interporto Campano conferma Gaetani e Ricci

NOLA – Sarà ancora Alfredo Gaetani alla guida come presidente per i prossimi tre anni dell’Interporto Campano spa. Così ha deciso l’Assemblea dei soci che riunendosi ha approvato il bilancio…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar