Sempre meno navi battenti bandiera italiana

Piano del mare imprese continuità territoriale consiglio esecutivo
ROMA - "L’ordinamento e le procedure che regolano l’assegnazione della bandiera italiana all’armamento hanno bisogno di un forte e urgente intervento di semplificazione; il rischio, altrimenti, è che la flotta che attualmente batte il tricolore passi ad altre bandiere. Un esodo che è già iniziato da tempo e si è intensificato per le forti restrizioni imposte alla nostra bandiera (e non ad altre europee) dalla guerra tra Russia e Ucraina". Questo l'allarme lanciato da Confitarma e dal presidente Mario Mattioli attraverso un'intervista pubblicata sull'edizione odierna (4/1) de Il Sole 24 Ore. "Nel corso del 2022 – ha sottolineato il numero uno della Confederazione degli armatori italiani - abbiamo avuto una leggera riduzione della flotta che ci...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

grimaldi
Shipping

Grimaldi apre una nuova sede a Shangai

SHANGAI – Lo scorso 18 aprile, è stata inaugurata la nuova sede di Grimaldi Shipping Agency Shanghai, agenzia del Gruppo Grimaldi in Cina. Presenti Diego Pacella, Amministratore Delegato del Gruppo, Amelia…
gea
Shipping

Intesa Assarmatori – ITS Academy Caboto

ROMA – Attivare un reciproco e costante scambio di informazioni con il fine di realizzare percorsi formativi integrati e mirati rivolti agli operatori del settore marittimo, portuale e logistico per…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi