Da Suez passa il 45% dell’import-export italiano

ROMA - Che la crisi del Mar Rosso, per quanto lontana geograficamente, si ripercuotesse anche sull'Italia ce ne eravamo già accorti. Ma quanto pesa in termini di import-export? “Dal Canale di Suez -dice ai nostri microfoni il vicepresidente di Confitarma Cesare d'Amico- passa circa il 45% dell'import-export italiano. Di questo una quota importante è ad esempio quella relativa al legno in arrivo, che tocca il 12%. Stesso discorso per tessuti e abbigliamento al 28%. Per quanto concerne i prodotti petroliferi abbiamo ancora importazioni intorno al 12% influenzate dall'impossibilità di poter fare affidamento sull'importazione dalla Russia.” Una situazione che non riguarda solamente Suez: “Abbiamo anche il problema sul canale di Panama che in questi ultimi mesi a causa...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

EDGE Group
Shipping

EDGE Group e Fincantieri: nasce MAESTRAL

ABU DHABI – Vale 400 milioni di euro l’ordine di 10 pattugliatori d’altura (OPV) tecnologicamente avanzati di 51 metri da parte delle Forze della Guardia Costiera degli Emirati Arabi Uniti…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar