L’emergenza energia ‘stacca la spina’ al cold ironing

Los Angeles
LOS ANGELES – Un vero paradosso all'apparenza. Eppure, la 'coperta corta' della crisi energetica è arrivata anche alle latitudini statunitensi delle coste occidentali, negli ultimi tempi accerchiate dalla morsa di una forte ondata di calore e siccità e quindi bisognose di alimentare in primis i condizionatori d'aria, specie a beneficio di strutture sensibili come gli ospedali. Il governatore della California, Gavin Newsom, ha infatti sospeso i requisiti di alimentazione a terra nei porti californiani: a dispetto della campagna portata avanti da tempo a favore dell'adeguamento di scali e unità navali al sistema più 'green' del cold ironing, al fine di abbattere progressivamente le emissioni inquinanti prodotte delle navi all'ormeggio per tenere accesi motori ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Genova progetti commissione
Porti

Mit: via alla commissione ispettiva per Genova

ROMA – Come era stato annunciato all’indomani dello scoppio dello scandalo Liguria, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha formalizzato in queste ore l’istituzione di una commissione ministeriale “che…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar