Il porto di Palermo digitalizza il sistema idrico

idrico
PALERMO - Ci saranno benefici in termini di spreco e dispersione d'acqua ma anche di energia. Questo grazie alla digitalizzazione del sistema idrico del porto di Palermo. 210 punti di misurazione saranno collegati in rete e con un’infrastruttura capace di controllare in tempo reale consumi, perdite, singole pressioni. Un progetto che è portato avanti in partnership da Operazioni e servizi portuali (Osp) e BlueGold, che dopo un percorso durato quasi due anni manda finalmente in soffitta un sistema in cui tutti i processi, dall’immissione di acqua in circuito alla lettura dei contatori e all’annotazione dei consumi, avveniva manualmente. Quello di Palermo diventa così uno dei primi porti in Italia ad avere una rete wireless LoRaWAN (Long Range Wide Area Network) che garantisce 480 letture dei contatori idrici, e la loro relativa pressione in bar, ogni 24 ore. Con l'adozione del nuovo sistema sar...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi