Ischia: stanziati già 2 milioni per lo stato d’emergenza

ISCHIA - Continuano le ricerche nel mare di fronte a Ischia sotto il comando della Guardia Costiera. L'operazione nell’ambito del dispositivo di Protezione civile, è stato attivato a seguito dell’ondata di maltempo che ha colpito l’isola e che ha causato la morte, al momento accertata, di sette persone, tra cui una bambina e un neonato. In quel mare colorato di marrone da fango e detriti, nave Gregoretti, da sabato in area, è operativa per le ricerche in mare anche con i suoi rhib (Rigid Hull Inflatable Boat), accanto alle motovedette e al personale della Guardia Costiera di Ischia e del II nucleo subacquei di stanza a Napoli.  
Condividi l’articolo
Tags: Notizie dal mondo

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi