La Cooperativa portuale di Ravenna aumenta l’organico

Più soci nella Coop portuale di Ravenna
RAVENNA – La Cooperativa portuale di Ravenna, unico soggetto autorizzato alla fornitura di lavoro temporaneo, può ora passare dagli attuali 400 a 420 soci (+5%). Lo ha autorizzato, a meno di un mese dalla richiesta della AdSp del mar Adriatico centro settentrionale, il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Tale variazione di pianta organica era stata ritenuta necessaria poiché in più occasioni la comunità portuale aveva manifestato l’unanime convincimento che tutte le iniziative in corso nel porto di Ravenna (lavori dell’hub portuale con graduale aumenti dei pescaggi e rifacimento di tutte le banchine, nuova stazione crociere, realizzazione  impianto trattamento fanghi, sviluppo delle aree logistiche ecc.), destinate a consolidare i traffici attuali, portando ricadute positive già nel breve periodo, richiederanno un maggiore impiego dei servizi svolti dalla Cooperativa Portuale. La caratteristica assolutamente peculiare dell’organizzazione del lavoro nello scalo di R...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Porti

La crescita continua del porto di Civitavecchia

CIVITAVECCHIA – Pino Musolino, presidente dell’AdSp del Mar Tirreno Centro Settentrionale, ha fatto gli onori di casa nel contesto dell’evento organizzato da Automar dedicato alla professione di autista di bisarca.…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi