Connect with us

Economia

Nuovi dazi Ue su import acciaio

Entrano in vigore domani 2 Febbraio

Massimo Belli

Pubblicato

il giorno

ue
BRUXELLES - La Commissione Ue impone misure definitive di salvaguardia sulle importazioni di prodotti dell’acciaio. Oggi la Commissione ha infatti pubblicato un regolamento che impone misure di salvaguardia definitive sulle importazioni di prodotti dell’acciaio. Queste misure entreranno in vigore domani, 2 Febbraio, e sostituiranno quelle provvisorie in vigore dal Luglio 2018. Come risposta dell’Unione europea alla decisione degli Stati Uniti di imporre dazi sui prodotti siderurgici, a Marzo 2018 la Commissione aveva avviato un’inchiesta che ha dimostrato come le importazioni di questi prodotti nell’Ue sono aumentate drasticamente. Ciò sta seriamente minacciando i produttori di acciaio europei, che si trovano ancora in una posizione fragile a causa della persistente sovraccapacità nel mercato globale dell’acciaio e di un numero senza precedenti di pratiche commerciali sleali da parte di alcuni partner. Le restrizioni sul mercato statunitense causate dalle tariffe sull’accia...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Economia

Toscana: alla riapertura linee precise su sicurezza

Dare la precedenza alle aziende più esposte alla concorrenza internazionale

Avatar

Pubblicato

il giorno

Linee precise

FIRENZE - Linee precise sulla sicurezza da osservare quando sarà possibile riprendere le attività produttive bloccate dall'emergenza sanitaria, dando la precedenza alle aziende più esposte alla concorrenza internazionale.

Questo, in sintesi, il tema affrontato dalla Regione Toscana in un incontro in videoconferenza con le parti sociali. Quando fabbriche e attività economiche riapriranno lo decider...
Continua a leggere

Economia

Commercio mondiale in calo dal 13 al 32%

Prevista ripresa nel 2021, che dipenderà dalla durata della diffusione

Avatar

Pubblicato

il giorno

commercio mondiale
GINEVRA - Quest'anno il commercio mondiale di merci pottrebbe subire una flessione variabile dal 13 e il 32%, a causa della pandemia da Covid-19. Lo ha annunciato Roberto Azevêdo, direttore generale del World Trade Organization (Wto). Secondo il Trade Forecast 2020, presentato ieri, una ripresa degli scambi è attesa nel 2021, ma questo dipende dalla durata della pandemia e dall'efficacia delle iniziative politiche che saranno intreprese dai vari Governi. Quasi tutte le aree del mondo subiranno cali a due cifre dei volumi commerciali nel 2020, con le esportazioni provenienti dal Nord America e dall'Asia che saranno maggiormente colpite. Secondo le stime del Wto, i prodotti elettronici e l'automotive risentiranno di più questa crisi saranno l'elettronica e l'automotiveotti automobilistici. Comunque, il commercio mondiale era già diminuito dello 0,1% nel 2019, prima dell'arrivo del Covid-19, appesantito dalle tensioni commerciali...
Continua a leggere

Economia

Salute e lavoro, una sfida da vincere

Preoccupanti conseguenze sulla situazione economica e sociale

Avatar

Pubblicato

il giorno

salute e lavoro
LIVORNO – “Salute e lavoro, una sfida da vincere tutti insieme. Siamo entrati nel secondo periodo di proroga del fermo delle attività e la situazione sanitaria sta mostrando fortunatamente qualche elemento di miglioramento rispetto alle scorse settimane. Invece quella che continua a peggiorare è la situazione economica e sociale, con preoccupanti conseguenze sulle aziende e sui lavoratori di tutti i settori industriale, commerciale, turistico e agricolo”. Quanto si legge in una nota di Gino Barattini presidente Comitato Piccola Industria di Confindustria Livorno – Massa Carrara. “La produzione è crollata al livello del 1978. Il Centro Studi di Confindustria certifica che, se il blocco si allenterà a Maggio, andremo incontro a una caduta del Pil tra il 6 e il 10 per cento. L’impatto del coronavirus sulla produzione e il lavoro è da economia del dopoguerra. Diversi i fenomeni, simili le conseguenze. Con lo stesso spirito del dopoguerra, occorre innanzitutto dimostrare responsabi...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi