Connect with us

Porti

Porti italiani chiusi alle navi russe

Il divieto si estende anche alle unità che hanno cambiato bandiera dopo il 24 Febbraio

Pubblicato

il giorno

Porti dello Stretto
ROMA - Dallo scorso 17 Aprile, i porti italiani sono stati dichiarati inaccessibili alle navi battenti bandiera russa. Una misura contenuta in una circolare diramata dal Comando generale delle Corpo Capitanerie di Porto – Guardia Costiera, che a sua volta ha recepito e ufficializzato una direttiva dell’Unione europea datata 8 Aprile. Nel quadro dei pacchetti di sanzioni aggiuntive nei confronti della Russia a causa del conflitto scatenato in Ucraina, il divieto è valido e si estende anche alle navi russe che hanno cambiato bandiera dopo il 24 Febbraio, data dell'invasione. Indicaz...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Confcommercio preoccupata dal caos traghetti per l’Elba

Faita Toscana: “Danno per tutta la filiera del turismo dell’isola”

Pubblicato

il giorno

Confcommercio
PORTOFERRAIO - Sale la preoccupazione degli operatori elbani del turismo, mentre continuano le cancellazioni improvvise dei traghetti da Piombino all’isola d’Elba a causa dei guasti alle navi. A denunciare la situazione è Andy Fedi, presidente di Faita Toscana, l’associazione aderente a Confcommercio che rappresenta campeggi, villaggi turistici e altre strutture all’aria aperta: “la situazione nel porto di Piombino sta diventando insopportabile, soprattutto di sabato. I casi di guasti alle navi finora hanno portato alla cancellazione di circa 15 corse giornaliere, con il risultato di fortissimi disagi fra i turisti, costretti a code interminabili sotto il sole”. “Le compagnie di navigazione – spiega il consigliere di Faita Toscana Michele Tallinucci, referente per...
Continua a leggere

Porti

Diga foranea di Genova: c’è un ‘piano di riserva’

Si valuta l’accesso in via prioritaria, all’apposito Fondo Ministeriale

Pubblicato

il giorno

Diga
GENOVA - Si muove immediatamente, virando sul piano di riserva, l'Autorità di Sistema Portuale del Mar Ligure Occidentale. L'Authority genovese infatti, alla luce dell'assenza clamorosa di cordate candidate a vincere il bando di gara per condurre i lavori di costruzione della prima fase della nuova Diga foranea a largo dello scalo del capoluogo ligure (i motivi del dietrofront delle imprese chiamate alla candidatura li avevamo spiegati QUI), ha diffuso la seguente nota: "In considerazione della mancata presentazione di offerte da parte dei soggetti prequalificati entro i termini previsti dalla procedura di affidamento dell’appalto integrato complesso relativo alla progettazione definitiva, esecutiva ed alla realizzazione della nuova Diga foranea di Genova, l’...
Continua a leggere

Porti

Rigassificatore Piombino, la prima ordinanza di Giani

Il presidente della Toscana, nonché commissario straordinario, interviene in Consiglio Comunale straordinario per mediare al no di cittadini e istituzioni

Pubblicato

il giorno

Piombino
PIOMBINO - Come riporta Toscana Notizie, l'organo ufficiale del Consiglio Regionale, il presidente Eugenio Giani (che oggi, primo luglio, sarà impegnato a presenziare direttamente in Consiglio Comunale per cercare di rassicurare una città intera che si oppone al progetto per questioni di sicurezza ambientale e tutela economica delle altre realtà portuali, ndr)  ha apposto la prima firma in qualità di commissario straordinario per l'installazione del rigassificatore a Piombino, investitura ricevuta dal premier Draghi lo scorso 9 giugno. La prima ordinanza (la numero 86 del 28 giugno 2022) è finalizzata a costituire l’ufficio commissariale e individuato le prime strutture...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi