Wartsila Italia respinge le richieste di proroga dei contratti di solidarietà

Wartsila riconversione
TRIESTE - La decisione di interrompere la produzione di motori nello stabilimento di Bagnoli della Rosandra, a Trieste, da parte di Wartsila Italia, ha inasprito ancor di più i rapporti tra l'azienda finlandese e le istituzioni locali, sindacati e rappresentanti governativi. La tensione è salita ulteriormente quando Wartsila ha respinto la richiesta di prorogare i contratti di solidarietà, una mossa che mette a rischio centinaia di posti di lavoro diretti e indiretti. Come racconta anche il sito adriaports.it, l'assessore regionale al Lavoro, Alessia Rosolen, ha espresso la sua disapprovazione per...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Economia

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

msc wartsila
Economia

Crisi Wartsila, trovata l’intesa con MSC

TRIESTE – Dopo due giorni di intense trattative, è stato raggiunto un accordo tra Wartsila e MSC che delinea il percorso per la reindustrializzazione del sito di Trieste, garantendo la…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar