Connect with us

Porti

Genova: bando per la nuova diga foranea

Si apre la gara per la più grande opera portuale mai realizzata in uno scalo italiano negli ultimi decenni

Giulia Sarti

Pubblicato

il giorno

comparto marittimo
GENOVA – Nuova diga foranea del porto di Genova: pubblicata la procedura di gara per l’affidamento della progettazione di fattibilità tecnica ed economica. Un appalto del valore di oltre 13,5 milioni di euro grazie al quale saranno progettate opere per circa 800 milioni di euro. La scadenza del bando è fissata per il 28 Dicembre 2018. L’appalto è curato da Invitalia che opera in qualità di Centrale di committenza per l’Autorità di Sistema portuale del mar Ligure occidentale e ha già seguito la procedura di gara per la progettazione esecutiva della galleria scolmatrice del torrente Bisagno a Genova. La nuova configurazione della diga vedrà un avanzamento a mare dell’attuale opera di circa 500 metri, per uno sviluppo di poco meno di 5 chilometri, su fondali medi di 40 metri. Il porto di Genova potrà così contare su un’infrastruttura che consentirà l’accesso al porto anche all...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
1 Comment

1 Comment

  1. Pingback: Genoa port launches tender for technical study of new breakwater – PortSEurope

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

La Spezia: sconcerto degli operatori portuali

Per le notizie sul futuro del terminal LSCT

Avatar

Pubblicato

il giorno

sconcerto
LA SPEZIA - Sconcerto, incredulità e preoccupazione per quanto apparso su alcuni organi di stampa relativamente al “confronto serrato” sul futuro del terminal LSCT, tra il Gruppo Contship e il Gruppo Msc entrambi soci del terminal spezzino, viene espresso dalle associazioni degli Agenti Marittimi, degli Spedizionieri e dei Doganalisti del porto della Spezia. Una nota congiunta firmata dai presidente delle tre associazioni: Andrea Fontana, Bruno Pisano e Giorgio Santiago Bucchioni, manifestano così il loro sconcerto: "La Comunità portuale, unita, ritiene che discussioni di questo contenuto e di questo tenore non facciano bene all’immagine del porto della Spezia e conseguentemente alla sua capacità economica e alle sue potenzialità di sviluppo. Il porto della Spezia, attraverso ingenti investimenti pubblici e privati e con una visione avanzata nei processi sia operativi sia telematici ha assunto in questi anni un ruolo primario nello...
Continua a leggere

Porti

Ancona approva bilancio preventivo 2021

Tiene conto della difficile situazione per l’emergenza sanitaria

Avatar

Pubblicato

il giorno

preventivo 2021
ANCONA - Il bilancio preventivo 2021 dell’Autorità di Sistema portuale del mare Adriatico centrale è stato approvato all’unanimità dal Comitato di gestione dell’AdSp, con il parere favorevole del Collegio dei revisori dei conti. In merito al bilancio preventivo 2021 approvato ieri, aveva già espresso parere positivo l’Organismo di partenariato della risorsa mare il 27 Novembre. Si tratta, come precisa la stessa AdSp di un bilancio che, in maniera prudenziale, tiene conto della difficile situazione dettata dalle conseguenze dell’emergenza sanitaria. Il bilancio preventivo riguarda l’amministrazione dei sei porti di competenza dell’AdSp, Ancona-Falconara Marittima, Pesaro, San Benedetto del Tronto, Pescara, Ortona. Alle entrate del bilancio dell’AdSp contribuiscono le tasse portuali e di ancoraggio, i canoni demaniali e le autorizzazioni per le operazioni portuali, il traffico passeggeri e automezzi, i progetti europei e i trasferimenti...
Continua a leggere

Porti

Immobilismo sul traffico croceristico a Venezia

Profonda preoccupazione del Comitato Venezia Lavora

Avatar

Pubblicato

il giorno

immobilismo
VENEZIA - L’immobilismo della politica locale e centrale che non prende decisioni relative al traffico croceristico al porto di Venezia, è rilevato con profonda preoccupazione dal Comitato Venezia Lavora. In una nota il presidente del Comitato, Vladimiro Tommasini, evidenzia i motivi di profonda preoccupazione dei lavoratori, come "le questioni che mettono in discussione la confermata essenzialità del terminal di Marittima, senza che sia stata identificata una valida alternativa: dubbi sull’escavo del Canale Vittorio Emanuele II, visto che dopo 4 anni dalla identificazione di tale passaggio per raggiungere il terminal di Marittima, tramite l’ingresso delle navi da Malamocco, non sono stati ancora avviati i lavori di carotaggio ed analisi dei fanghi da scavare; il transito delle navi passeggeri per il bacino di San Marco verrebbe definitivamente vietato; le società armatrici stanno organizzando la ripresa delle crociere nel Mediterraneo e per il Mondo, ma Venezia ...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi