Marittimi: lo stato di agitazione passa ai fatti

marittimi
PALERMO - È fissato al 30 Gennaio l'incontro tra i marittimi e la Direzione centrale nazionale dell’Inps, a seguito dello stato di agitazione del comparto marittimo, proclamato a livello nazionale lo scorso 15 Gennaio. La situazione nasce all'indomani di quella che i segretari regionali di Filt Cgil e Fit Cisl Alessandro Grasso e Dionisio Giordano e la commissaria straordinaria della Uiltrasporti Sicilia Katia Di Cristina definiscono “gravissima introduzione nella Legge di Bilancio 2024 del Parlamento la decurtazione dell’indennità di malattia dei lavoratori”. In una nota congiunta inviata al prefetto di Palermo, le organizzazioni sindacali spiegano che “malgrado i nostri ripetuti appelli finalizzati alla sua totale cancellazione, non possiamo non evidenziare che questo atto denota un’assoluta mancanza ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

ESG Shipping Awards
Shipping

ESG Shipping Awards: premiato Emanuele Grimaldi

ATENE – Per il suo significativo contributo all’industria marittima globale il presidente dell’ICS (International Chamber of Shipping), Emanuele Grimaldi, è stato insignito dell’Honorary Recognition Award agli ESG Shipping Awards. La premiazione…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar