Sistema ETS e rincari sui noli: Msc inizia a fare i conti

GINEVRA - Le norme 'green' ETS che entreranno in vigore dal prossimo anno (vale a dire lo schema di Emissions Trading System - scambio quote di CO2-  voluto dall'Unione europea per accelerare il processo di decarbonizzazione e fissare un limite massimo al numero di emissioni che possono essere prodotte da vari settori compreso il traffico marittimo), continuano a 'rivoluzionare' bilanci di previsione e programmi d'investimento futuro dei gruppi armatoriali. Compreso il colosso Msc, armatore numero uno al mondo, che, dopo aver espresso pubblicamente i dubbi del gruppo riguardo la nuova classificazione ambientale delle navi decisa dall'Organizzazione marittima internazionale, ha iniziato a prendere ufficialmente le prime contromisure. La compagnia della...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

rimorchiatori
Shipping

MSC si espande anche nel settore dei rimorchiatori

GINEVRA – Msc ha chiuso un’alleanza strategica con la compagnia armatoriale spagnola Boluda Corporación Marítima (Bcm), un ‘player’ chiave nel settore dei rimorchiatori portuali visto che ha la flotta più numerosa di questo tipo di unità…
felicità
Shipping

La felicità dei marittimi a bordo è in aumento

LIVORNO – Secondo i risultati dell’indagine pubblicata dall’organizzazione The mission to seafarers, i livelli medi di felicità dei marittimi negli ultimi tre mesi 2022 sono arrivati a un punteggio di…

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi