Nuove misure nei porti di Ancona e Pesaro

Piano regolatore
ANCONA - I porti di Ancona e Pesaro hanno gestito oggi i primi arrivi da Croazia e Grecia dopo l’ingresso in vigore dell’ordinanza del ministro della Salute che prevede l’esecuzione di test obbligatori per il Coronavirus ai passeggeri provenienti da quattro Paesi europei: Croazia, Grecia, Malta e Spagna. Nella giornata odierna ad Ancona sono sbarcati circa 500 passeggeri dal traghetto in arrivo alle 12 da Igoumenitsa e una trentina di passeggeri dal catamarano in arrivo da Zara. Circa 1.000 i passeggeri in partenza per la Grecia nella giornata di oggi (13 Agosto). Pesaro ha accolto 400 persone in transito, 200 in arrivo ed altrettanti pronti a partire verso la Croazia. Molte le chiamate con la richiesta di chiarimenti ricevute dall’Autorità di Sistema portuale del Mare Adriatico centrale che ha specificato le misure previste dalla nuova ordinanza a chi, come i passeggeri provenienti dalla Grecia, era ancora in mare quando l’ordinanza ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

“Tavolo del mare” grimaldi
Porti

La risposta del Gruppo Grimaldi sul Tdt

NAPOLI – Dopo la giornata di oggi che ha visto il confronto dell’organo di partenariato dell’AdSp, richiesto dalle segreterie Filt Cgil, Uiltrasporti e Fit Cisl, e lo scontento dei lavoratori…
portuali
Porti

Tavolo di partenariato AdSp Mts, senza Tdt

LIVORNO – Riunione del tavolo di partenariato a Palazzo Rosciano oggi, per discutere della situazione che nelle ultime settimane ha animato gli animi dei lavoratori portuali, dopo lo scalo di…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar