Oggi dei 20 mila portuali di qualche anno fa, ne bastano 4500

LIVORNO - Basta un solo dato per capire il cambiamento nel mondo del lavoro portuale, ed è quello che ci dà Enzo Raugei membro direttivo Ancip: “È la storia stessa della legge 84/94 a dirci che prima i portuali erano 20 mila, oggi ne sono rimasti 4500”. Una drastica riduzione che è dovuta, ci spiega, a diversi fattori, come l'accompagnamento alla pensione, la privatizzazione delle società ma, in parte, anche all'introduzione di nuova tecnologia. “Da una parte l'uso di nuovi strumenti tecnologici ha solo "spostato" il lavoro con la richiesta di professionalità diverse. In altri casi è innegabile che qualcosa si perda in termini occupazionali”. Ma il cambiamento nei porti si vede anche nel tipo di naviglio che oggi approda sulle banchine e con cui i lavoratori si trovano a lavorare. “Il gigantismo navale porta con ...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

spezia
Porti

Il porto di La Spezia guarda all’Argentina

LA SPEZIA – Lo scorso lunedì 20 maggio si è tenuto l’incontro istituzionale, presso la sede della Spezia dell’AdSP del Mar Ligure Orientale, tra il Presidente Mario Sommariva e la…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar