Connect with us

Porti

“Pane sano”: a Livorno sequestrate 22 tonnellate di cereale

In arrivo dall’Etiopia, è risultato essere trattato con una sostanza tossica

Pubblicato

il giorno

LIVORNO - Il porto di Livorno al centro dell'operazione "Pane sano" dell’Agenzia delle Accise, Dogane e Monopoli di Livorno con la Guardia di Finanza. 22 tonnellate di TEFF, un cereale pregiato perchè privo di glutine per i celiaci e anche utile nelle diete a basso contenuto glicemico, proveniente dall’Etiopia è stato sequestrato. Dalle analisi infatti il carico alimentare è risultato essere stato trattato con una sostanza tossica per la salute dell’uomo come confermato dalle analisi del laboratorio ASL. Il carico era stato trattato con propiconazolo, un pesticida vietato definitivamente dalla normativa europea dal 2019, valore commerciale circa 220.000 euro. Coordinata dalla Procura della Repubblica di Livorno, "Pane sano" è il frutto della sinergia operativa del Reparto antifrode dell’Ufficio delle Dogane e delle Fiamme Gialle di Livorno effettu...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Porti

Piombino, anche PIM preoccupata per il rigassificatore in porto

Il cantiere navale occupa parzialmente l’area dove dovrebbe ormeggiare la Fsru. Pioggia di richieste di chiarimenti a Snam

Pubblicato

il giorno

rigassificatore
PIOMBINO - Non si piega il fronte del no, composto da autorità locali, imprenditori e residenti piombinesi, che si oppongono completamente al progetto della nave Frsu, vale a dire il rigassificatore ormeggiato in porto. Come riporta anche Il Tirreno nell'edizione odierna (8/8), questo è il riassunto della posizione espressa dal Comune di Piombino che ha depositato la propria documentazione, un memorandum di dieci pagine, come richiesto dall'iter della conferenza dei servizi 'asincrona' aperta dal commissario straordinario Eugenio Giani.