”Rosso” di 38 milioni per d’Amico International Shipping

d'Amico
GENOVA - Il mercato petrolifero internazionale è ancora debole e a risentirne sono anche gli operatori specializzati nel trasporto marittimo di questo settore merceologico, come d’Amico International Shipping. La società, che ha sede in Lussemburgo ma è quotata alla Borsa di Milano ed è parte del gruppo armatoriale romano d’Amico, una delle principali realtà italiane del settore, ha chiuso il 2017 registrando una perdita di 38,1 milioni di dollari, rispetto alla perdita di 12,8 milioni del 2016. Il peggioramento dei conti è dovuto alla svalutazione di tre navi della flotta, che verranno vendute, ma soprattutto alla perdurante debolezza del mercato internazionale. Nel 2017 i ricavi complessivi generati dall’impiego delle unità di cui ”Dis” ( d’Amico International Shipping) può disporre (in tutto 55 tra navi di proprietà e mezzi presi a noleggio ) hanno raggiunto i 257 milioni di dollari, in calo rispetto ai 261 milioni dell’anno precedente, a fronte di un parallelo aumento dei co...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

emanuele grimaldi
Shipping

Emanuele Grimaldi resta alla guida dell’Ics

LONDRA – Dopo essere stato nominato primo italiano alla presidenza dell’International Chamber of Shipping (Ics), Emanuele Grimaldi viene riconfermato alla guida per altri due anni. Lo ha deciso all’unanimità l’assemblea…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar