Siccità: il canale di Panama corre ai ripari

ROMA - Il canale di Panama soffre la crisi idrica con la siccità che minaccia il transito delle navi. L'Autorità del canale, vista la scarsa quantità di precipitazioni ha dovuto quindi limitare il pescaggio massimo delle navi Neopanamax in transito. Gli 80 chilometri del canale, rotta principale tra l’Asia e l’Alaska, il Sud America e gli Stati Uniti, permettono alle navi di non dover circumnavigare l’intero continente sudamericano, un risparmio in termini economici e di tempo. Visti i livelli d'acqua è stato introdotto il limite di velocità per le navi in transito ed è stato indicato il nuovo pescaggio massimo, 14,48 metri (47,5 piedi) rispetto a quello che è generalmente consentito di 15,24 metri (50 piedi). L'alternativa? Alleggerirsi, ovvero caricare meno merce così da ridurre il proprio pescaggio. Non è la prima volta che l'autorità competente attua questo tipo di misura, generalment...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Shipping

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

guardia costiera
Shipping

La Guardia Costiera esegue 11 misure cautelari

ROMA – Operazione importante del Comando Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera di Roma che ha visto impegnati 50 uomini e donne  personale militare del Nucleo Speciale d’Intervento per dare…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar