Sicurezza non è un principio invocabile a posteriori

sicurezza
ROMA - “La vita dipenda dalle norme di sicurezza”. Il presidente di Conftrasporto-Confcommercio Paolo Uggè, fa sue le parole del presidente Mattarella sulla tragedia della funivia del Mottarone. “Sicurezza non è un principio invocabile a posteriori -dice Uggè- non lo dovrebbe essere…invece continuo a vedere pagine colme del senno di poi. È successo dopo il crollo del viadotto di Annone e del ponte Morandi. Sta succedendo anche all’indomani della tragedia della funivia del Mottarone. Non si può non capire che prevenzione e controlli severi sono la chiave d’accesso alla sicurezza nelle attività di trasporto”. “Sicuramente -prosegue- i responsabili possono essere ricercati in coloro che hanno realizzato i progetti o gli impianti, probabilmente in quelli che devono garantire un’adeguata manutenzione. Ma non bisogna dimenticare chi ha la responsabilità dei controll...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Notizie dal mondo

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

nautica
Nautica

Gli Stati Generali della nautica italiana

ROMA – Si sono svolti a Roma, presso la Sala Longhi di Unioncamere, gli Stati Generali della Portualità Turistica Italiana, organizzati da ASSONAT in collaborazione con Assonautica Italiana, il primo…
atalanta aspides

Via alla missione Aspides

ROMA – La missione Aspides è ufficialmente partita dopo l’ok del Consiglio dell’Ue. Si tratta, lo ricordiamo, di un’operazione di sicurezza marittima costituita lo scorso 8 Febbraio per la salvaguardia della…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

bunkeroil banner
conemar
grendi