Connect with us

Shipping

Ue autorizza acquisizione Hapag-Lloyd Cruises

Da parte di TUI AG e della Royal Caribbean Cruises

Avatar

Pubblicato

il giorno

Hapag-Lloyd Cruises
BRUXELLES - La Commissione europea autorizza l'acquisizione di Hapag-Lloyd Cruises da parte di TUI AG e Royal Caribbean Cruises Ltd (Rccl). La decisione della Commissione è stata presa ai sensi del regolamento Ue sulle fusioni e consente l'acquisizione di Hapag-Lloyd Cruises da parte di TUI AG e della Royal Caribbean Cruises Ltd, attraverso la loro joint venture TUI Cruises, attualmente controllata esclusivamente da TUI AG ed attiva nella fornitura di crociere oceaniche, principalmente a clienti di lingua tedesca. La Commissione ha concluso che l'acquisizione proposta non avrebbe sollevato preoccupazioni in materia di concorrenza, in quanto le società non sono concorrenti stretti e comunque sono presenti sul mercato un certo numero di compagnie concorrenti anche dopo questa acquisizione. La Commissione Ue, precisa infine, che questa operazione è stata esaminata nell'ambito della normale procedura di riesame delle concentrazioni. Ulteriori informazioni sono disponibili sul <...
Abbonati o effettua il login
Continua a leggere
Clicca per commentare

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shipping

Emendamenti Decreto Rilancio preoccupano Alis

Di Caterina: si rischia di ledere la competitività del settore marittimo, aumentando i costi per gli armatori

Vezio Benetti

Pubblicato

il giorno

Decreto Rilancio
ROMA - Alis preoccupata del Decreto Rilancio, "esprime preoccupazione nei confronti degli emendamenti al disegno di legge di conversione del Decreto in materia di trasporto marittimo, che di fatto modificano l’articolo 16 della Legge 84/94 introducendo specifiche autorizzazioni per l’esercizio delle operazioni portuali, da effettuarsi all’arrivo o alla partenza delle navi”. Lo dichiara il direttore generale di Alis Marcello Di Caterina in riferimento agli emendamenti presentati nell’iter di conversione in legge del cd. Decreto Rilancio, con specifico riferimento a quello riguardante l’inserimento di un articolo 199-bis rubricato “Norme in materia di operazioni portuali”. “Siamo contrari all’approvazione di queste modifiche in quanto riteniamo che non tutelino il diritto all’autoproduzione, garantito agli operatori economici dall’articolo 9 della legislazione antitrust, la legge n. 287/1990, e quindi anch...
Continua a leggere

Shipping

La situazione autostradale è al collasso

Cosco denuncia difficoltà di accesso al porto di Genova

Avatar

Pubblicato

il giorno

situazione autostradale
GENOVA - "La situazione autostradale è al collasso". Cosco Shipping Lines Italy definisce così l'attuale stato delle autostrada italiane. Soprattutto - scrive la compagnia ai caricatori - le direttrici che collegano il porto di Genova con le regioni limitrofe vertono in una situazione vergognosa come si evince dagli organi di comunicazione nazionali. Con tratti delle A10, A26, A7 e A12 chiusi di notte ed anche di giorno, e con decine di chilometri a corsia unica che generano giornalmente code di svariati chilometri, raggiungere i siti di carico e scarico diventa sempre più difficile e logorante. Vista quindi l'attuale situazione, Cosco Shipping Lines Italy chiede la collaborazione dei propri clienti, informando i ricevitori ed i caricatori sulle evidenti problematiche che i camion incontrano giornalmente e che inevitabilmente avranno ripercussioni sulla regolarità dei servizi di trasporto. Le navi ed i servizi di Cosco Shipping Line,...
Continua a leggere

Shipping

Moby-Tirrenia chiedono concordato in bianco

Sei mesi di tempo per un accordo con i creditori

Avatar

Pubblicato

il giorno

concordato in bianco

LIVORNO - Il gruppo Moby-Tirrenia ha presentato richiesta di concordato in bianco, propedeutica a una procedura di 182 bis. Secondo quanto scrive il "Sole 24 Ore", infatti, i Cda delle due compagnie di navigazione hanno deciso di avviare una domanda prenotativa in bianco in modo da arrivare a trovare un accordo con i creditori al massimo entro 180 giorni.

Presentando la richiesta di concordato in bianco, la famiglia Onorato, assistita dallo studio legale Gianni, Origoni, Grippo, Cappelli & Partners, cerca di rompere gli indugi e di affrettare il processo di ristrutturazione dell’azienda per trovare un’intesa con obbligazionisti, banche e  lo Stato per quanto riguarda Tirrenia.

L'amministratore delegato del gruppo Moby, A...
Continua a leggere

Trending

Il Messaggero Marittimo - I contenuti sono di esclusiva proprietà e non possono essere divulgati sotto alcuna forma se non con il consenso. Copyright © 2017 - Edizioni Commerciali Marittime s.r.l. Sede sociale: Piazza Cavour, 6 - Livorno | Ufficio Registro delle Imprese di Livorno n. 00088620497 | P.Iva 00088620497 | Capitale Sociale € 100.000,00 interamente versati

Scopri tutte le notizie dal mondo dello shipping e della logistica senza limitazioni

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi