Anche a Panigaglia si accende la “miccia” sul rigassificatore

LIVORNO - Raggiunto via Zoom, abbiamo intervistato il sindaco di La Spezia e presidente della provincia Pierluigi Peracchini per farci spiegare più nel dettaglio la questione che in questi giorni ha messo al centro del dibattito il rigassificatore di Panigaglia gestito da Snam. Un impianto onshore di 50 anni fa, capace di lavorare più di 3 miliardi di metri cubi di Gnl all'anno che viene poi portato nei vari siti attraverso un gasdotto. “Il progetto che ha riguardato il terminal -ci spiega- prevede da un lato il rifacimento del pontile dove attraccano le navi con un suo allungamento, dall'altro, nuove tecnologie per poter trasportare il Gnl con bettoline con camion e container specifici”. Per attuare le due cose sono state messe in campo due diverse procedure. La prima rigu...
Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Porti

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Utilizzando il sito, accetti la nostra politica sui cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi