D’Agostino: più ferrovie per battere Koper

serracchiani Dagostino Siot 05 09 15TRIESTE - «Nella geografia portuale esisti soltanto se ci sono infrastrutture ferroviarie» e, in particolare per lo scalo di Trieste, «le ferrovie servono anche per essere più bravi di Capodistria». Lo ha detto il commissario dell'Autorità portuale di Trieste, Zeno D'Agostino, a margine della firma della concessione alla Siot.
D'Agostino ha spiegato che il suo lavoro, di concerto anche con la Regione Fvg, è proprio quello di migliorare la «infrastrutturazione» dello scalo triestino. «Oggi un porto cresce, è competitivo se investe nelle ferrovie, in entrata e in uscita. A Trieste sono 6.000 all'anno i treni ma c'è la possibilità di fare molto di più, di raddoppiare questo numero. S...

Abbonati Effettua il login
Condividi l’articolo
Tags: Archivio

Articoli correlati

Potrebbe interessarti

Archivio

Porto Trieste hub lungo Via della Seta

TRIESTE – L’importanza dello scalo portuale di Trieste nell’ambito degli scambi internazionali e la valenza del sistema logistico del Friuli Venezia Giulia, sono stati alcuni dei temi affrontati nell’incontro tra…
Cfo moby 15 12 17
Archivio

Francesco Greggio nuovo Cfo Gruppo Moby

MILANO – Francesco Greggio è il nuovo Chief financial officer del Gruppo Moby. Si tratta – informa la compagnia – di una promozione dall’interno dal momento che Greggio è in…
Archivio

In comune a Trieste ambasciatore della Turchia

TRIESTE – L’ambasciatore di Turchia Murat Salim Esenli, inquesti giorni è aTrieste in visita ufficiale. Accompagnato dal console generale della Repubblica di Turchia a Milano Hami Aksoy, dal primo segretario…

Iscriviti alla newsletter

Resta aggiornato su tutte le notizie dal mondo del trasporto e della logistica

Il nostro Podcast

conemar
grendi